L’opera compie un’approfondita disamina, anche critica, degli orientamenti della giurisprudenza italiana in materia di arbitrato, nelle sue varie forme: rituale e irrituale (libero), obbligatorio e d’equità; nonché degli istituti affini quali l’arbitraggio e la perizia contrattuale. Inoltre, sono oggetto di specifica trattazione gli indirizzi giurisprudenziali sulla disciplina dell’arbitrato in specifiche materie quali l’arbitrabilità delle controversie, la convenzione arbitrale, la nomina, sostituzione e ricusazione degli arbitri, il diritto degli arbitri al compenso, nonché il procedimento arbitrale e l’istruzione probatoria.

L'arbitrato nella giurisprudenza italiana

RIGHETTI, ENRICO;
2005

Abstract

L’opera compie un’approfondita disamina, anche critica, degli orientamenti della giurisprudenza italiana in materia di arbitrato, nelle sue varie forme: rituale e irrituale (libero), obbligatorio e d’equità; nonché degli istituti affini quali l’arbitraggio e la perizia contrattuale. Inoltre, sono oggetto di specifica trattazione gli indirizzi giurisprudenziali sulla disciplina dell’arbitrato in specifiche materie quali l’arbitrabilità delle controversie, la convenzione arbitrale, la nomina, sostituzione e ricusazione degli arbitri, il diritto degli arbitri al compenso, nonché il procedimento arbitrale e l’istruzione probatoria.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11567/226668
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact