La versione slava delle «Gnomai» di Menandro