La coerenza di un comparatista negli ordinamenti incoerenti