The chapter summarizes the evolution of private antitrust enforcement in the European Union legal framework. It briefly examines the fundamental rulings of the Court of Justice on the topic, as well as the non-binding acts (so-called soft law) subsequently adopted by the Commission and the European Parliament. After that, some considerations on Directive (EU) No. 104/2014 (so-called Damages Directive) are drawn, concerning, on one hand, the Directive approval process and the choice of a dual legal basis (Articles 103 and 114 TFEU), and, on the other hand, its substantive cornerstones (right to full compensation, evidence disclosure rules, probative value of NCAs' decisions, as well as the criteria for quantifying the damage).

Il presente contributo ricostruisce l’evoluzione nell’ordinamento dell’Unione europea in materia di azioni di risarcimento del danno da illecito anticoncorrenziale promosse da soggetti privati (private antitrust enforcement). Sono esaminate sinteticamente le fondamentali pronunce della Corte di Giustizia da cui il sistema trae origine, nonché gli atti non vincolanti (c.d. soft law) successivamente adottati dalla Commissione e dal Parlamento europeo. Tale inquadramento consente di formulare alcune considerazioni sulla direttiva (UE) n. 104/2014 (c.d. Direttiva Damages), sia in relazione all’iter di approvazione e le problematiche inerenti alla doppia base giuridica (artt. 103 e 114 TFUE) della stessa, sia per quanto concerne i suoi punti-cardine (diritto ad un pieno risarcimento, disciplina della divulgazione delle prove, il valore probatorio delle decisioni delle ANC, nonché i criteri di quantificazione del danno).

La Direttiva Damages: dalle origini del sistema europeo di private antitrust enforcement alla Dir. 104/2014

F. Munari;M. Barbano
2020

Abstract

Il presente contributo ricostruisce l’evoluzione nell’ordinamento dell’Unione europea in materia di azioni di risarcimento del danno da illecito anticoncorrenziale promosse da soggetti privati (private antitrust enforcement). Sono esaminate sinteticamente le fondamentali pronunce della Corte di Giustizia da cui il sistema trae origine, nonché gli atti non vincolanti (c.d. soft law) successivamente adottati dalla Commissione e dal Parlamento europeo. Tale inquadramento consente di formulare alcune considerazioni sulla direttiva (UE) n. 104/2014 (c.d. Direttiva Damages), sia in relazione all’iter di approvazione e le problematiche inerenti alla doppia base giuridica (artt. 103 e 114 TFUE) della stessa, sia per quanto concerne i suoi punti-cardine (diritto ad un pieno risarcimento, disciplina della divulgazione delle prove, il valore probatorio delle decisioni delle ANC, nonché i criteri di quantificazione del danno).
The chapter summarizes the evolution of private antitrust enforcement in the European Union legal framework. It briefly examines the fundamental rulings of the Court of Justice on the topic, as well as the non-binding acts (so-called soft law) subsequently adopted by the Commission and the European Parliament. After that, some considerations on Directive (EU) No. 104/2014 (so-called Damages Directive) are drawn, concerning, on one hand, the Directive approval process and the choice of a dual legal basis (Articles 103 and 114 TFEU), and, on the other hand, its substantive cornerstones (right to full compensation, evidence disclosure rules, probative value of NCAs' decisions, as well as the criteria for quantifying the damage).
9788813368845
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11567/1084398
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact