"La fonte che rende al cortile le acque dei sovrapposti giardini": la fortuna del ninfeo di Domenico Parodi