Attraverso testimonianze coeve, testi letterari, descrizioni di viaggiatori, il contributo intende sottolineare come il territorio ligure, nell’unione di paesaggio e giardini, avesse acquisito internazionalmente un connotato edenico, già tra Cinquecento e Seicento, prima della fortunata stagione ottocentesca segnata dalla presenza dei grandi letterati inglesi e dal loro sguardo romantico. L’accostamento al paesaggio, ai giardini, ai loro elementi di raffinato artificio da parte di un intellettuale come John Evelyn, il coinvolgimento emotivo e dei sensi nella sua visione, costituiscono, nel 1644, un esempio particolarmente significativo.

La sua villa era un paradiso terrestre et egli gl'abitava dentro: paradigmi edenici per i giardini liguri tra XVI secolo e primo Ottocento

Lauro Giovanni Magnani
2022

Abstract

Attraverso testimonianze coeve, testi letterari, descrizioni di viaggiatori, il contributo intende sottolineare come il territorio ligure, nell’unione di paesaggio e giardini, avesse acquisito internazionalmente un connotato edenico, già tra Cinquecento e Seicento, prima della fortunata stagione ottocentesca segnata dalla presenza dei grandi letterati inglesi e dal loro sguardo romantico. L’accostamento al paesaggio, ai giardini, ai loro elementi di raffinato artificio da parte di un intellettuale come John Evelyn, il coinvolgimento emotivo e dei sensi nella sua visione, costituiscono, nel 1644, un esempio particolarmente significativo.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
magnani (4).pdf

accesso chiuso

Tipologia: Documento in versione editoriale
Dimensione 2.65 MB
Formato Adobe PDF
2.65 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11567/1078660
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact