Nella contemporanea “crisi dell’accoglienza” il supporto dal basso ai migranti in transito, in particolare nei luoghi di blocco come i nodi di confine, assume un ruolo centrale in relazione alla mobilità verso e all’interno dell’Europa. La parola “solidarietà” – concetto fondativo delle scienze sociali ma poco esplorato negli ultimi decenni – diviene oggi nozione di riferimento nella vita quotidiana delle borderlands europee, oltreché di un’emergente letteratura scientifica che prende forma all’interno degli studi migratori. Questo numero monografico della rivista Mondi Migranti, con contributi in italiano e in francese che analizzano tali pratiche su diversi nodi di confine in Europa, intende partecipare all’incipiente articolazione di nuove prospettive di ricerca su migrazioni e frontiere attraverso le lenti della solidarietà. Indice Usages et mésusages de la notion de solidarité en contexte migratoire, de Jocelyne Streiff-Fénart Verso i solidarity studies. Nuove prospettive di ricerca su migrazioni e frontiere, di Luca Giliberti e Swanie Potot Sui confini della rotta balcanica: pratiche di solidarietà ai migranti e processi di criminalizzazione, di Graziella Marturano Sanctuary cities in Francia? L’accoglienza dei migranti nel Paese basco, di Annalisa Lendaro e Thomas Sommer-Houdeville La solidarietà in frontiera: le reti di supporto ai migranti in transito in Val di Susa, di Luca Giliberti e Davide Filippi Féministes et quêteuses d’asile : une lutte commune ? Une enquête dans les Alpes-Maritimes, de Pinar Selek La criminalisation du sauvetage dans la mer Égée. Le cas de l’ONG PROEM-AID, de Juan Pablo Aris Escarcena

Migrazioni, frontiere, solidarietà

Luca GILIBERTI;
2021

Abstract

Nella contemporanea “crisi dell’accoglienza” il supporto dal basso ai migranti in transito, in particolare nei luoghi di blocco come i nodi di confine, assume un ruolo centrale in relazione alla mobilità verso e all’interno dell’Europa. La parola “solidarietà” – concetto fondativo delle scienze sociali ma poco esplorato negli ultimi decenni – diviene oggi nozione di riferimento nella vita quotidiana delle borderlands europee, oltreché di un’emergente letteratura scientifica che prende forma all’interno degli studi migratori. Questo numero monografico della rivista Mondi Migranti, con contributi in italiano e in francese che analizzano tali pratiche su diversi nodi di confine in Europa, intende partecipare all’incipiente articolazione di nuove prospettive di ricerca su migrazioni e frontiere attraverso le lenti della solidarietà. Indice Usages et mésusages de la notion de solidarité en contexte migratoire, de Jocelyne Streiff-Fénart Verso i solidarity studies. Nuove prospettive di ricerca su migrazioni e frontiere, di Luca Giliberti e Swanie Potot Sui confini della rotta balcanica: pratiche di solidarietà ai migranti e processi di criminalizzazione, di Graziella Marturano Sanctuary cities in Francia? L’accoglienza dei migranti nel Paese basco, di Annalisa Lendaro e Thomas Sommer-Houdeville La solidarietà in frontiera: le reti di supporto ai migranti in transito in Val di Susa, di Luca Giliberti e Davide Filippi Féministes et quêteuses d’asile : une lutte commune ? Une enquête dans les Alpes-Maritimes, de Pinar Selek La criminalisation du sauvetage dans la mer Égée. Le cas de l’ONG PROEM-AID, de Juan Pablo Aris Escarcena
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11567/1067822
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact