Questa pubblicazione è frutto della collaborazione fra il Centro Studi e Archivio della Comunicazione dell’Università di Parma e il Dottorato di Architettura e Design del Dipartimento Architettura e Design dell’Università di Genova. Tale collaborazione è stata coordinata da Carlo Gandolfi e Vittorio Pizzigoni, che hanno curato gli esiti della ricerca raccolti nel presente volume gestendo anche il processo di revisione fra pari dei contributi. La ricerca su Roberto Menghi pubblicata nel presente volume ha inizio nel corso del 2016 coinvolgendo alcuni docenti dell’Università di Parma, dell’Università di Genova e del Politecnico di Milano oltre a un gruppo di sei dottorandi del Dottorato in Architettura e Design dell’Università di Genova. I risultati parziali sono stati esposti pubblicamente in diverse occasioni e precisamente il 22 febbraio 2017 a Genova all’interno del Dottorato, il 21 ottobre 2017 all’Abbazia di Valserena durante un incontro seminariale, il 15 e 16 marzo 2019 sempre a Valserena nel seminario Lezioni italiane. Ignazio Gardella, Luigi Vietti, Roberto Menghi. Questa ricerca s’inserisce nel quadro di attività promosse dallo CSAC a partire da febbraio 2016, tra cui una più ampia ricerca sulla figura di Menghi coordinata da Carlo Gandolfi. In questo volume sono raccolte le “prime indagini” e i primi significativi risultati delle ricerche sull’opera di Roberto Menghi effettuate attraverso i materiali d’archivio conservati allo CSAC di Parma, tramite la rilettura della sporadica bibliografia esistente, e grazie all’analisi di alcuni edifici ancora esistenti. Questa pubblicazione, rivolta soprattutto agli studiosi e agli appassionati, non vuole essere una trattazione monografica, ossia non ha il fine di ricostruire interamente la carriera dell’autore e anche per questo non presenta una lettura cronologica delle sue opere. Essa ha la finalità di chiarire lo stato dell’arte relativamente agli studi su Menghi, di fornire una prima lettura critica del suo lavoro, di approfondire alcune tematiche specifiche; inoltre vuole essere uno strumento utile ad approfondire le indagini su questo importante progettista. Per esplicitare queste finalità, il volume è diviso in tre parti: la prima vòlta all’inquadramento critico dell’autore, la seconda dedicata all’approfondimento di singole tematiche, la terza infine indirizzata a mettere a disposizione strumenti e apparati che facilitino il lavoro di chi in futuro vorrà approfondire lo studio dell’opera di Roberto Menghi.

Architettura su commissione

Giorgia Tucci
2020

Abstract

Questa pubblicazione è frutto della collaborazione fra il Centro Studi e Archivio della Comunicazione dell’Università di Parma e il Dottorato di Architettura e Design del Dipartimento Architettura e Design dell’Università di Genova. Tale collaborazione è stata coordinata da Carlo Gandolfi e Vittorio Pizzigoni, che hanno curato gli esiti della ricerca raccolti nel presente volume gestendo anche il processo di revisione fra pari dei contributi. La ricerca su Roberto Menghi pubblicata nel presente volume ha inizio nel corso del 2016 coinvolgendo alcuni docenti dell’Università di Parma, dell’Università di Genova e del Politecnico di Milano oltre a un gruppo di sei dottorandi del Dottorato in Architettura e Design dell’Università di Genova. I risultati parziali sono stati esposti pubblicamente in diverse occasioni e precisamente il 22 febbraio 2017 a Genova all’interno del Dottorato, il 21 ottobre 2017 all’Abbazia di Valserena durante un incontro seminariale, il 15 e 16 marzo 2019 sempre a Valserena nel seminario Lezioni italiane. Ignazio Gardella, Luigi Vietti, Roberto Menghi. Questa ricerca s’inserisce nel quadro di attività promosse dallo CSAC a partire da febbraio 2016, tra cui una più ampia ricerca sulla figura di Menghi coordinata da Carlo Gandolfi. In questo volume sono raccolte le “prime indagini” e i primi significativi risultati delle ricerche sull’opera di Roberto Menghi effettuate attraverso i materiali d’archivio conservati allo CSAC di Parma, tramite la rilettura della sporadica bibliografia esistente, e grazie all’analisi di alcuni edifici ancora esistenti. Questa pubblicazione, rivolta soprattutto agli studiosi e agli appassionati, non vuole essere una trattazione monografica, ossia non ha il fine di ricostruire interamente la carriera dell’autore e anche per questo non presenta una lettura cronologica delle sue opere. Essa ha la finalità di chiarire lo stato dell’arte relativamente agli studi su Menghi, di fornire una prima lettura critica del suo lavoro, di approfondire alcune tematiche specifiche; inoltre vuole essere uno strumento utile ad approfondire le indagini su questo importante progettista. Per esplicitare queste finalità, il volume è diviso in tre parti: la prima vòlta all’inquadramento critico dell’autore, la seconda dedicata all’approfondimento di singole tematiche, la terza infine indirizzata a mettere a disposizione strumenti e apparati che facilitino il lavoro di chi in futuro vorrà approfondire lo studio dell’opera di Roberto Menghi.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Menghi_Tucci capitolo.pdf

accesso chiuso

Descrizione: Capitolo completo
Tipologia: Documento in versione editoriale
Dimensione 612.93 kB
Formato Adobe PDF
612.93 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11567/1005820
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact