Since 2008 the Archaeological Heritage Office has been involved in carrying out and promoting the “Sanzeno Carnyx”. multidisciplinary research project. This is a project for the experimental reconstruction and enhancement of a Celtic war trumpet found in fragments in the Rhaetian settlement of Sanzeno (Val di Non). Numerous parties are participating in the project: in addition to the Archaeological Heritage Office (Paolo Bellintani, Rosa Roncador, Elena Silvestri), these are the University of Genova (Paolo Piccardo), the Conservatorio “F.A. Bonporti” in Trento (Ivano Ascari) and the Centre de Recherche et de Restauration des Musées de France - C2RMF (Benoit Mille), Fucina Ervas (Alessandro Ervas) and Decimarosa Video (Elena Alessia Negriolli). All the specialists are working together to create a replica which is as close as possible to the original, paying particular attention to the reconstruction of planning and construction methods (“operational chain”). One relatively new aspect is exploration of the sound made by this singular instrument

Dal 2008 l’Ufficio beni archeologici è impegnato nella conduzione e promozione del progetto di ricerca multidisciplinare “Karnyx di Sanzeno”. Si tratta di un progetto di ricostruzione sperimentale e di valorizzazione di una tromba da guerra celtica rinvenuta, in stato frammentario, nell’abitato retico di Sanzeno (Val di Non). Al progetto partecipano numerosi soggetti: oltre all’Ufficio Beni archeologici (Paolo Bellintani, Rosa Roncador, Elena Silvestri), l’Università degli Studi di Genova (Paolo Piccardo), il Conservatorio “F.A. Bonporti” di Trento (Ivano Ascari) e il Centre de Recherche et de Restauration des Musées de France - C2RMF (Benoit Mille), Fucina Ervas (Alessandro Ervas) e Decimarosa Video (Elena Alessia Negriolli). Tutti gli specialisti collaborano alla realizzazione di una replica il più possibile vicina all’originale, con particolare attenzione alla ricostruzione delle modalità progettuali e di realizzazione (“catena operativa”). Un aspetto relativamente nuovo è quello dell’esplorazione dell’orizzonte sonoro di questo singolare strumento

Il progetto di ricerca sperimentale “Karnyx di Sanzeno”

Paolo Piccardo;
2014

Abstract

Dal 2008 l’Ufficio beni archeologici è impegnato nella conduzione e promozione del progetto di ricerca multidisciplinare “Karnyx di Sanzeno”. Si tratta di un progetto di ricostruzione sperimentale e di valorizzazione di una tromba da guerra celtica rinvenuta, in stato frammentario, nell’abitato retico di Sanzeno (Val di Non). Al progetto partecipano numerosi soggetti: oltre all’Ufficio Beni archeologici (Paolo Bellintani, Rosa Roncador, Elena Silvestri), l’Università degli Studi di Genova (Paolo Piccardo), il Conservatorio “F.A. Bonporti” di Trento (Ivano Ascari) e il Centre de Recherche et de Restauration des Musées de France - C2RMF (Benoit Mille), Fucina Ervas (Alessandro Ervas) e Decimarosa Video (Elena Alessia Negriolli). Tutti gli specialisti collaborano alla realizzazione di una replica il più possibile vicina all’originale, con particolare attenzione alla ricostruzione delle modalità progettuali e di realizzazione (“catena operativa”). Un aspetto relativamente nuovo è quello dell’esplorazione dell’orizzonte sonoro di questo singolare strumento
Since 2008 the Archaeological Heritage Office has been involved in carrying out and promoting the “Sanzeno Carnyx”. multidisciplinary research project. This is a project for the experimental reconstruction and enhancement of a Celtic war trumpet found in fragments in the Rhaetian settlement of Sanzeno (Val di Non). Numerous parties are participating in the project: in addition to the Archaeological Heritage Office (Paolo Bellintani, Rosa Roncador, Elena Silvestri), these are the University of Genova (Paolo Piccardo), the Conservatorio “F.A. Bonporti” in Trento (Ivano Ascari) and the Centre de Recherche et de Restauration des Musées de France - C2RMF (Benoit Mille), Fucina Ervas (Alessandro Ervas) and Decimarosa Video (Elena Alessia Negriolli). All the specialists are working together to create a replica which is as close as possible to the original, paying particular attention to the reconstruction of planning and construction methods (“operational chain”). One relatively new aspect is exploration of the sound made by this singular instrument
Since 2008 the Archaeological Heritage Office has been involved in carrying out and promoting the “Sanzeno Carnyx”. multidisciplinary research project. This is a project for the experimental reconstruction and enhancement of a Celtic war trumpet found in fragments in the Rhaetian settlement of Sanzeno (Val di Non). Numerous parties are participating in the project: in addition to the Archaeological Heritage Office (Paolo Bellintani, Rosa Roncador, Elena Silvestri), these are the University of Genova (Paolo Piccardo), the Conservatorio “F.A. Bonporti” in Trento (Ivano Ascari) and the Centre de Recherche et de Restauration des Musées de France - C2RMF (Benoit Mille), Fucina Ervas (Alessandro Ervas) and Decimarosa Video (Elena Alessia Negriolli). All the specialists are working together to create a replica which is as close as possible to the original, paying particular attention to the reconstruction of planning and construction methods (“operational chain”). One relatively new aspect is exploration of the sound made by this singular instrument
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
2014 - Bellintani et alii.pdf

accesso chiuso

Tipologia: Documento in versione editoriale
Dimensione 380.25 kB
Formato Adobe PDF
380.25 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11567/895513
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact