Il mondo perfetto tra diritti, obblighi, dignità... e meno libertà