Immunità statale e questioni processuali: quando l’esercizio del diritto di difesa equivale ad una tacita accettazione della giurisdizione italiana