Una convenzione aliena per regolare i rapporti patrimoniali tra coniugi?