Commento a Corte di Giustizia 9 febbraio 2012