Scissione e bancarotta: i limiti del diritto penale