In questa monografia si ricostruisce la biografica scientifica e professionale di Stefano Castagnola, giurista-politico della seconda metà dell’Ottocento. Dopo aver partecipato ad alcuni importanti episodi del Risorgimento italiano e ormai avvocato del foro genovese, si dedicò alla politica: da deputato del Parlamento subalpino e poi del Parlamento del Regno d’Italia (1857-1876), divenne Ministro dell’Agricoltura, Industria e Commercio nel Gabinetto Lanza-Sella dal 1869 al 1873; quindi fu sindaco di Genova dal 1888 al 1891 e senatore del regno, dal 1889 al 1891. Ma, se il côté politico è quello che alcuni studiosi hanno giudicato essere prevalente nella rappresentazione del personaggio Castagnola, con questa ricerca si riesce invece a dimostrare come anche l’attività di avvocato e di docente, giunto all’ordinariato di diritto commerciale, sia stata di assoluto rilievo. Castagnola, infatti, oltre a presentare una significativa produzione scientifica in vari ambiti del diritto, partecipò alla riforma del Codice di Commercio unitario del 1882, facendo pervenire alla Commissione di riforma alcune memorie in materia di diritto commerciale marittimo e societario, i cui contenuti e la cui rilevanza sono stati indagati in questa sede così come gli atteggiamenti della scienza giuscommercialistica degli anni Ottanta, precedenti la c.d. età vivantiana del diritto commerciale.

UN AVVOCATO NELLE ISTITUZIONI.STEFANO CASTAGNOLA GIURISTA E POLITICO DELL'ITALIA LIBERALE

BRACCIA, ROBERTA
2008

Abstract

In questa monografia si ricostruisce la biografica scientifica e professionale di Stefano Castagnola, giurista-politico della seconda metà dell’Ottocento. Dopo aver partecipato ad alcuni importanti episodi del Risorgimento italiano e ormai avvocato del foro genovese, si dedicò alla politica: da deputato del Parlamento subalpino e poi del Parlamento del Regno d’Italia (1857-1876), divenne Ministro dell’Agricoltura, Industria e Commercio nel Gabinetto Lanza-Sella dal 1869 al 1873; quindi fu sindaco di Genova dal 1888 al 1891 e senatore del regno, dal 1889 al 1891. Ma, se il côté politico è quello che alcuni studiosi hanno giudicato essere prevalente nella rappresentazione del personaggio Castagnola, con questa ricerca si riesce invece a dimostrare come anche l’attività di avvocato e di docente, giunto all’ordinariato di diritto commerciale, sia stata di assoluto rilievo. Castagnola, infatti, oltre a presentare una significativa produzione scientifica in vari ambiti del diritto, partecipò alla riforma del Codice di Commercio unitario del 1882, facendo pervenire alla Commissione di riforma alcune memorie in materia di diritto commerciale marittimo e societario, i cui contenuti e la cui rilevanza sono stati indagati in questa sede così come gli atteggiamenti della scienza giuscommercialistica degli anni Ottanta, precedenti la c.d. età vivantiana del diritto commerciale.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11567/236414
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact