Raffaele Mariano e la Chiesa leonina