Dove il soggetto scrive a propria insaputa la propria condanna: "Il processo" di Franz Kafka