Nichilismo e retorica. Il pensiero di Carlo Michelstaedter